HomeDr. Giovanni ChettaHome - Terapie e Consulenze - Corsi - Pubblicazioni e Conferenze - Mappa Sito - Contatti
Associazione AssoTIB
Educazione Fisica
"La salute è un puzzle composto da educazione alimentare, fisica e mentale"


Ricerca avanzata

Newsletter

Utilità :

Glossario
Cerca e links
Mappa del sito
Disclaimer e copyright


Community:

Associazione AssoTIB
Fiere ed eventi TIB
Guestbook, Blog,
Newsletter, Forum ecc.

Noi aderiamo ai principi della carta HONcode della Fondazione Health On the NetAderiamo ai
principi HONcode
per l'informazione
medica - verifica

Esami strumentali posturali
Tecnologia al servizio della salute

In questa pagina: esame baropodometrico (baropodometria) - analisi stabilometrica (stabilometria) - sistema B.A.K. (body analysis kapture) e Spinometria Formetric 4D+ - esame podoscopico computerizzato (podoscopia computerizzata) - esame biometrico digitalizzato (biometria digitalizzata) - analisi elettromiografica di superficie (elettromiografia di superficie EMG) - esame kinesiografico (kinesiografia) - video introduttivo all'analisi posturale - conclusione

Lo sviluppo degli elaboratori informatici, insieme ai sempre più numerosi studi sulla posturologia, hanno consentito la realizzazione di baropodometri (letteralmente "misuratori di pressione del piede") altamente precisi e affidabili. Si deve al centro di ricerca dell'Università  di Montpellier, diretto dal Prof. Pierre Rabishong, la messa a punto, nel 1978, del sistema computerizzato di rilevazione delle pressioni per lo studio dei carichi podalici in statica e dinamica.
Il baropodometro è un dispositivo costituito da una pedana con applicati dei sensori collegati ad un sistema informatico. Ciò che il sistema misura sono le reazioni a terra, in stazione eretta e in deambulazione. In questo modo, tramite un esame baropodometrico, vengono individuati vari parametri, la cui corretta interpretazione consente di valutare, con alta precisione, il comportamento generale del sistema tonico posturale del soggetto rispetto agli indici di normalità . Le acquisizioni sono precise, istantanee, ripetibili, non invasive e consentono di ridurre i controlli radiografici.
Ad esempio, è possibile rilevare le proiezioni a terra dei vari baricentri e le distribuzioni del carico del corpo in statica e in deambulazione nonchè la curva di svolgimento del passo (andamento del baricentro generale del corpo durante il passo).
L'analisi baropodometrica risulta fondamentale nella determinazione delle variazioni ambientali capaci di guidare, in maniera controllata, il baricentro generale corporeo, sia in statica che in deambulazione. Il risultato di tutto ciò è il ristabilimento di un equilibrio dinamico stabile, col conseguente miglioramento della qualità  della vita. Viene così introdotto il concetto di studio ergonomico, quale strumento indispensabile per la realizzazione delle interfacce uomo-ambiente in grado di creare le sopra citate condizioni di stabilità .

L'analisi stabilometrica (posturografia) può essere eseguita con la stessa pedana baropodometrica se in grado di fungere anche da stabilometro ovvero da misuratore delle oscillazioni posturali in posizione statica. Tramite appositi tests standardizzati e l'elaborazione informatica di tali dati, l'analisi stabilomentrica analizza la strategia utilizzata per mantenere la posizione, quantificando il contributo delle varie componenti del sistema posturale. In tal modo la stabilometria evidenzia eventuali problemi di equilibrio del soggetto (instabiltà  posturale) dovuti a interferenze vestibolari, oculomotorie, esterocettive plantari e propriocettive.
La standardizzazione del metodo di esame stabilometrico prevede il suo utilizzo nel range di età  11-65 anni. La maturazione della funzione posturale è infatti abitualmente completa verso gli undici anni e resta poi stabile sino a circa 65 anni; al di fuori di tale range appaiono troppe le variabili di varia natura che si sommano nel determinare la personale strategia posturale.

Il sistema B.A.K. (Body Analysis Kapture) consente l'acquisizione (tramite telecamera a infrarossi) e l'elaborazione informatica di immagini del soggetto, così da analizzarne al meglio la postura dal punto di vista biomeccanico tramite misure e calcoli antropometrici sui vari piani anatomici. Consente inoltre un'analisi cinematica della deambulazione. Il tutto avviene in maniera non invasiva e senza effetti collaterali.
Il sistema Diers Formetric 4D+ Spinometria© rappresenta la più avanzata evoluzione dei sistemi BAK. La Spinometria Formetric 4D+ esegue un'analisi tridimensionale della colonna vertebrale, del cingolo pervico (bacino) e scapolo-omerale (spalle) con estrema accuratezza, rapidità , sicurezza (senza raggi X) e confort, in statica e in movimento (approfondimento - pieghevole informativo pdf).

E' inoltre possibile effettuare, grazie alla podoscopia computerizzata, la scansione elettronica, tramite uno speciale podoscopio, della pianta dei piedi sotto carico, acquisendo e memorizzando l'immagine podalica in tempo reale. Tali dati (immagine e misurazioni della morfologia podalica) sono utili sia a livello diagnostico che per l'eventuale costruzione di plantari.

In particolare, la biometria digitalizzata (sistema D.B.I.S., Digital Biometry Images Scanning più sistema Diers Formetric) è costituita da queste rilevazioni effettuate con specifiche procedure e protocolli:

Elettromiografia di superficie (EMG) e kinesiografia sono ulteriori strumenti non invasivi fondamentali all'odontoiatra o al medico gnatologo per la diagnosi e il controllo delle problematiche stomatognatiche, nonchè per la progettazione e la correzione del bite otortico. L'elettromiografo di superficie rileva l'attività  muscolare a riposo e in funzione, in tempo reale e in sincronismo con la visualizzazione dei movimenti mandibolari. Il kinesiografo rileva i movimenti reali della mandibola (senza creare alcuna interferenza).

In conclusione, gli esami baropodometrico, stabilometrico, BAK - Formetric 4D+ (biometria digitalizzata), elettromiografia di superficie, kinesiografia, sono oggi strumenti indispensabili nell'ambito della biomedica posturale, in quanto consentono, all'equipe di specialisti, di elaborare con successo uno specifico programma di rieducazione posturale (descritto in seguito).
Il protocollo di trattamento include spesso la progettazione dei sistemi tutorizzanti ergonomici personalizzati (plantari ergonomici e ortotici) che vedremo nel prossimo capitolo.

Educazione Fisica:

Allegati:
Approfondimenti del capitolo:
Siti correlati:

Bibliografia essenziale:

Video correlati:

analisi posturale strumentaleanalisi posturale strumentale
video analisi posturaleIntroduzione all'analisi posturale TIB
video tibodyworkPresentazione metodo di trattamento e formazione TIBodywork


Corsi inerenti:
Newsletter

Ricerca avanzata


- Educazione alimentare
- Educazione fisica
- Educazione mentale
Home - Presentazione - AssoTIB - Terapie e Consulenze - Corsi - Pubblicazioni e Conferenze - Mappa Sito - ContattiSu

Pagina aggiornata il 02/05/2011
TIBodywork Institute srl - Dr. Giovanni Chetta - AssoTIB - www.giovannichetta.it - info@giovannichetta.it
20862 Arcore (Monza e Brianza) - via Casati 201, Italy, tel +39 0396014575
Disclaimer e copyright