HomeDr. Giovanni ChettaHome - Terapie e Consulenze - Corsi - Pubblicazioni e Conferenze - Mappa Sito - Contatti
Associazione AssoTIB
Educazione Fisica
"La salute è un puzzle composto da educazione alimentare, fisica e mentale"


Ricerca avanzata

Newsletter

Utilità :

Glossario
Cerca e links
Mappa del sito
Disclaimer e copyright


Community:

Associazione AssoTIB
Fiere ed eventi TIB
Guestbook, Blog,
Newsletter, Forum ecc.

Noi aderiamo ai principi della carta HONcode della Fondazione Health On the NetAderiamo ai
principi HONcode
per l'informazione
medica - verifica

Esame Posturale Ergonomico-Antropometrico-Biomeccanico
Analisi della postura secondo le più recenti innovazioni scientifiche

Nella pagine precedenti abbiamo visto quante e quali sono le disfunzioni e le problematiche, sia muscolo-scheletriche sia organiche, legate ad alterazioni posturali. Sappiamo inoltre che quest'ultime, a causa dell' "innaturale terreno piano" sono presenti nella maggior parte della popolazione.
Una normalizzazione della postura può quindi spesso essere decisiva nella risoluzione di problemi ritenuti normalmente cronici, oltre che naturalmente in campo preventivo.
Daltro canto, data la complessità  del nostro sistema posturale e le infinite interconessioni del nostro roganismo (come ci insegna lo studio del sistema connettivo e della psiconeuroimmunologia), risulta chiaro quanto un'analisi posturale debba essere più precisa e corretta possibile.

L'esame della postura deve pertanto essere sicuramente secondario a un'accurata diagnosi clinica che escluda eventuali problematiche di origine non posturale (vestibolari, oculomotorie, neurologiche, autoimmuni ecc.), da risolversi primariamente tramite specifiche cure e trattamenti, e deve basarsi su una approfondita anamnesi (raccolta informazioni inerenti) del soggetto, sulla consultazione dei relativi esami clinici (radiografie, TAC, risonanze magnetiche, referti di eventuali precedenti visite specialistiche ecc.), su un esame obiettivo che contempli anche test articolari e muscolari, ma deve altresì utilizzare il massimo dell'evoluzione tecnologica a riguardo.

Lo studio filogenetico della postura consiste quindi in un esame posturale biomeccanico antropometrico ergonomico, eseguito dal posturologo ergonomista, che non può fare a meno della baropodometria e, a seconda dei casi, anche della stabilometria (descritte nel prossimo capitolo), i cui risultati sono fondamentali per il controllo dell'andamento del baricentro corporeo, fattore a sua volta determinante per il benessere dell'intera persona. Ulteriori mezzi che consentano un'analisi posturale quanto più oggettiva possibile, quali i sistemi fotografici con elaborazione computerizzata delle immagini (sistemi BAK e Formetric), risultano anch'essi sicuramente utili allo scopo. Così come l'elettromiografia di superficie che risulta indispensabile, insieme alla kinesiografia, per lo studio e la risoluzione delle problematiche legate ai muscoli masticatori e all'articolazione temporo-mandibolare (apparato stomatognatico).

Resta inteso che risulta indispensabile la collaborazione del posturologo con, in base alle specifiche necessità , i vari specialisti (fisiatra, ortopedico, otoneurologo, angiologo ecc.). Da ricordare è, a tal proposito, l'importanza della collaborazione col medico o odontoiatra esperto in riabilitazione gnatologica, per la risoluzione delle problematiche posturali legate all'articolazione temporo-mandibolare e alla dentatura.

Una volta stabilito il programma di rieducazione personale, risultano determinanti i successivi esami posturali di controllo, da effettuarsi periodicamente, al fine di verificare l'andamento della rieducazione.
I controlli divengono poi indispensabili nel caso in cui vengano applicati dei sistemi ergonomici tutorizzanti (plantare ergonomico, ortotico). In questo caso, l'analisi posturale va ripetuta alla consegna dei sistemi ergonomici (collaudo) e periodicamente, secondo uno specifico protocollo, eseguendo le modifiche su di essi in relazione ai graduali cambiamenti posturali avvenuti, fino alle correzioni definitive.

Lo scopo è naturalmente quello di ottenere, in maniera molto graduale ma costante, sempre nel rispetto della specificità  di ogni soggetto, la massima correzione del sistema tonico posturale e il massimo benessere possibili.
Nel prossimo capitolo approfondiremo gli esame strumentali posturali.

Educazione Fisica:

Approfondimenti del capitolo:
Bibliografia essenziale:

Video correlati:

video analisi posturaleIntroduzione all'analisi posturale TIB
analisi posturale strumentaleanalisi posturale strumentale
video tibodyworkPresentazione metodo di trattamento e formazione TIBodywork
video importanza bodyworkImportanza del Bodywork e delle relative figure professionali


Corsi inerenti:
Newsletter

Ricerca avanzata


- Educazione alimentare
- Educazione fisica
- Educazione mentale
Home - Presentazione - AssoTIB - Terapie e Consulenze - Corsi - Pubblicazioni e Conferenze - Mappa Sito - ContattiSu

Pagina aggiornata il 04/11/2010
TIBodywork Institute srl - Dr. Giovanni Chetta - AssoTIB - www.giovannichetta.it - info@giovannichetta.it
20862 Arcore (Monza e Brianza) - via Casati 201, Italy, tel +39 0396014575
Disclaimer e copyright